Turismo esperienziale

Il Turismo Esperienziale che cos’é? Oggi il turista è sempre più dalla ricerca di un’esperienza unica, diversa, irripetibile, mai vissuta prima.

“Il Viaggiatore si allontana dai percorsi più turistici per esplorare luoghi meno conosciuti, quindi più “veri” del paese o città che ha deciso di visitare”.

Detto così il concetto è poco comprensibile, ma facciamo un passo indietro e partiamo da quello che è il sistema turismo: un insieme di proposte più o meno specifiche che cercano di soddisfare le esigenze del viaggiatore portandolo in località più o meno conosciute e poi è il cliente che sceglie, per la maggior parte delle volete, cosa fare durante la vacanza.

Oggi la moltitudine di offerte fa perdere il focus su un aspetto importante del turismo, ovvero la conoscenza del luogo in termini di tradizioni, cultura, storia e vita sociale.

Chi decide di viaggiare, oggi, ha voglia di vivere il luogo in cui passerà del tempo della sua vita perché quel tempo sia una esperienza che possa lasciare un segno tangibile nei suoi ricordi; le immagini, i profumi, gli scorci suggestivi di vie e strade, di terra e prodotti locali, di persone che possono in qualche modo far ritornare il turista con slancio nelle zone visitate e trasmettere le sue sensazioni agli amici, parenti e conoscenti.

Vivere il Luogo

Vivere il Luogo fa di una vacanza un piacevole ricordo, perché porti con te un pezzettino di ciò che hai vissuto, posti lontani o vicini, persone, sorrisi, atmosfere, sere d’estate , gioia di vivere, cibo e altro ancora…tutto questo è turismo esperienziale.

Il Turismo esperienziale è legato al luogo, ma anche alle strutture che ospitano i clienti e che sono un elemento importante per conoscere il luogo di vacanza.

Extralberghiero: B&B, casa vacanze, e …

L’esperienza del luogo è molto legata alle strutture extralaberghiere come B&B, case vacanza, appartamenti ad affitto breve e altre soluzioni di accoglienza. Questo perché il microricettivo consente al turista di conoscere il modo di vivere del posto, il cibo, le tradizioni le atmosfere di un posto sconosciuto.

Il turismo esperienziale è molto legato al settore extralberghiero che non può prescindere da una buona preparazione del settore turistico nel campo del  marketing territoriale, ovvero nel mettere in campo un insieme di attività che hanno quale specifica finalità la definizione di progetti, programmi e strategie volte a garantire lo sviluppo territoriale nel lungo periodo di città, regioni o luoghi specifici tipo aree archeologiche.

Quindi il Turismo esperienziale è legato al settore extralaberghiero e trova la sua diffusione, la sua conoscenza attraverso le attività pubblicitarie: il marketing territoriale.

Il Turismo Esperienziale è il futuro del turismo in Italia.

Alcuni esempi

L’Italia è un paese pieno di storia con proposte variegate che vanno dai  tour culturali, i tour enogastronomici, alle lezioni di cucina o le attività sportive all’aria aperta.

Si possono organizzare corsi di cucina tipica del luogo,  un viaggio in bici per le cantine della zona dove degustare un buon vino o diventare agricoltore per un giorno tra vendemmia e raccolta dell’uva, oppure una buona merenda con i prodotti tipici del forno locale…sono alcuni esempi di Turismo esperienziale.

Le attività del posto in questo modo si fanno conoscere e il turista  riesce a  conoscere la  tradizione, il territorio e le attività quotidiane in maniera vera e coinvolgente: il viaggiatore diventa per un momento  “uno del posto” e vive la propria vacanza completamene immerso nel luogo.

Turismo esperienziale è il futuro del turismo in Italia.

By |2018-11-22T15:03:34+00:00novembre 22nd, 2018|Commerciale, Interiors, Residenziale, Turismo|0 Comments

Leave A Comment